Problemino notturno

Dice qualche malalingua che io ho un problemino notturno. Non pensate male.
Secondo la malalingua di cui sopra io russerei. E quando mi descrive questa mia attività lo fa usando ardite metafore, tipo trattori diesel, bombe a mano, aerei in fase di decollo.
A parte il fatto che io dormo da sempre con me stesso e non mi sono mai svegliato per il rumore (motivo per cui stento a crederle), questo presunto mio russare comporta il fatto che in certe notti (ultimamente la frequenza è aumentata), lei si sveglia ad una cert’ora e comincia ad infastidirmi, al punto che in alcune occasioni con la mia solita giovialità (“amore, russi, non riesco a dormire” “Ok, vado sul divano tesoro”* “Grazie” “ma figurati, mi sacrifico volentieri”**) mi sono di buon grado adeguato a trasferirmi sul divano. Che però non è comodo come un letto.
Per cui nelle occasioni più recenti ho adottato un’altra soluzione, che adesso vado ad illustrare: dato che la piccoletta ha preso l’abitudine di addormentarsi nel lettone con la mamma, invece che riportarla nel suo letto prima di coricarmi per godere del meritato riposo, vado direttamente a dormire nel suo letto e così siamo contenti tutti.
Stanotte però mi è venuta in mente una domanda di carattere educativo e morale che adesso giro anche a voi, perché io non so rispondere:
dopo quante notti consecutive che passo nella cameretta della piccoletta sono autorizzato a togliere il poster di Peppa Pig e sostituirlo con quello di Pippo Inzaghi?

*Il linguaggio utilizzato nel dialogo potrebbe essere stato riportato in maniera edulcorata per venire incontro ai lettori più sensibili.
** MAVAVVANCULOTULAMADONNAEQUELLACAZZODIINSONNIADELCAZZO
DIO@@@@EVAFFANCULOANCHEILDIVANO

Annunci

3 thoughts on “Problemino notturno

  1. Soffro come te.
    Aggiungi che ho speso un mese di stipendio di Snejider in cerotti nasali, sono pieno di lividi perchè vengo svegliato a calci e pugni nel cuore della notte (non russo, son sicuro, ma il sonno è pesantuccio) e comunque come te mi ritengo vittima di un complotto e certo della mia innocenza di non russatore.
    Ma tempo fa mi sono preso la mia rivincita perchè, si sappia, LORO russano: ho avuto la prontezza di riflessi di registrarla col telefonino e da allora ogni appunto in merito viene zittito premendo il tasto “play”.

    Soddisfazioni

    Mi piace

    • Anche io ho le prove che pure loro russano, ma non serve a niente. Abituate come sono a negare ogni obiettività ed evidenza non solo negano, ma portano come prova a loro favore il fatto che io non mi sveglio, se non dopo una gragnuola di cazzotti.
      Siamo destinati a soffrire.

      Mi piace

  2. Entro in camera nel più completo silenzio, ma non faccio a tempo a infilarmi sotto le coperte che la sinfonia ha inizio. Al che penso che oltre che essere additate per sterile negazionismo, loro – perché fan tutte così – loro hanno un’innata predisposizione all’essere bastarde. Perché se inizi a russare solo quando entro in camera io, tu sei bastarda.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...