Ancora su Allegri ( ma non solo)

Chiarisco il mio pensiero, se mai ce ne fosse bisogno: non è che sono convinto che via Allegri il Milan risorge.
Sarebbe facile e bello, ma non è così.
Via Allegri e la squadra, a meno che non si siano innesti seri in difesa e a centrocampo, resta la stessa che è. Ma almeno si comincia a risolvere l’equivoco, si comincia a mandare un segnale.
L’equivoco è quello che va tutto bene così, con una proprietà che ormai non mostra alcun interesse, se non in campagna elettorale, e una società gestita in maniera a dir poco approssimativa, col progetto che sembra cambiare ad ogni giro di vento e l’unica costante dei continui richiami al pareggio di bilancio (tutto bello e necessario, per carità, ma la gente non va allo stadio e non paga le care pay tv per leggere un bilancio).
Se va via Allegri se non altro si chiarisce che no, non va bene così. Magari arriva qualcuno che, pur non essendo un genio, tenta di dare alla squadra un gioco ed una fisionomia definita, senza cambiare formazione e schema tattico ogni partita nella speranza che vada bene.
Le colpe di Allegri ci sono, ma vanno equamente condivise anche con il resto della premiata ditta.
Non si può chiedere a nessuno di fare miracoli se il materiale umano è quello che è.
Certo che ci vuole anche una particolare perseveranza ad insistere con un allenatore che, sia quando la squadra era infarcita di giocatori di livello sia ora che di quei giocatori ce ne sono un paio (Balo e El Shaarawy) più un paio di belle promesse (De Sciglio, Niang, e poi? Il fantasma di Saponara? Petagna?), ha avuto come unica costante quella di non riuscire a dare una vera identità di gioco alla squadra, mettendo spesso in campo giocatori fuori ruolo e incaponendosi su invenzioni fallimentari.
Per fare un esempio, tra tanti possibili, perché Emanuelson davanti a destra? Perché? Io vorrei almeno questo, una spiegazione. Emanuelson è, dicono, uno che faceva il terzino sinistro. Gioca solo col piede sinistro. Quando si trova lì davanti, sulla destra, ogni volta che gli arriva un pallone deve perdere tempo a girarsi e mettere la palla sul sinistro. Nel frattempo tutti i difensori, che ormai lo sanno benissimo, gli si mettono davanti e l’unica cosa che può fare è tentare qualche inutile mezzo cross sghembo. È così da due anni, la scena si ripete regolarmente. Eppure ogni volta che Emanuelson va in campo parte da quella posizione.
Ha giocato solo una volta da terzino sinistro, settimana scorsa con il PSV. E poi sabato gli è stato preferito Costant. Altra invenzione di Allegri.
Peccato che sabato Costant sia stato quasi nullo, al punto che il terzino vero alla fine l’ha fatto praticamente El Shaarawy. Il quale, poi, è stato sostituito da Emanelson, messo inizialmente a giocare in avanti, a destra. A suo modo, ed è un modo un po’ diabolico, tutto torna.
E intanto De Sciglio s’è goduto la partita dalla panchina.
Il problema però non è solo Allegri. È lui, ed è chi lo sostiene. Perché si tratta poi della stessa persona che non meno di una settimana fa ha sostenuto che il mercato del Milan è concluso, che la squadra è a posto così e che anzi è competitiva per lo scudetto. Che ha passato l’estate inseguendo Honda e Liajc, senza far nulla per porre rimedio alla mancanza di un difensore centrale pensante, perché tanto con Zapata e Mexes la difesa è a posto così, e senza preoccuparsi di risolvere il problema del portiere, che c’è ed è evidente. Infatti sabato abbiamo preso due gol di testa, uno a gioco fermo, da un trentaseienne che probabilmente la prossima doppietta la segnerà soltanto alla playstation.
Estate passata inoltre senza cercare un centrocampista che detti i tempi e le geometrie, e che ogni tanto riesca ad innescare decentemente Balotelli e il faraone. Mestiere per il quale Montolivo non sembra essere portato. A meno che non siano convinti che questo mestiere lo possa fare Saponara, se e quando mai vedrà il campo. Perché poi anche questa cosa di Allegri che lancia i giovani non è così tanto vera. Li mette in campo, ma solo quando è costretto dall’assenza di tutti i vecchi scarponi che lui preferisce.
A parte questo ci sono poi quelle altre piccole cose che non mi spiego: perché nessuno sembra prendersi la briga di cercare di insegnare a Abate a fare dei cross almeno decenti? Non è possibile che ogni volta che avanza palla al piede poi finisca per sparacchiarla a casaccio in quel modo. Ci sarà un modo. Lo si mette lì, ogni giorno per due ore, a fare allenamento specifico sui cross e poi si vede se ci sono risultati. Se non ci sono si cercano alternative.
Un’altra cosa che non mi spiego è questa: se quest’anno hanno fatto una preparazione specifica per i preliminari, dovrebbero essere non dico tutti al 100%, ma almeno un po’ più in forma dei soliti inizi di stagione sì. Perché quelli del Verona correvano tutti di più?
Che cazzo di preparazione hanno fatto?
L’anno scorso l’inizio disastroso veniva giustificato con le tante partenze. Quest’anno chi è andato via? Non ci vorranno mica far credere che le partenze di Yepes e Flamini sono tanto gravi da giustificare un passo indietro di 12 mesi?
E se così fosse, cosa è stato fatto per rimediare? Silvestre e Poli? Che magari poi si rivelano due buoni acquisti, ma temo che siano passati i tempi in cui i cugini si lasciavano scappare giocatori come Seedorf e Pirlo. Anche perché semplicemente non ce ne sono in giro.
Intanto mercoledì c’è già una partita fondamentale per la stagione e ci arriviamo dopo una sconfitta con una neopromossa e con esattamente gli stessi problemi degli ultimi anni e con poche speranze di vederli risolti in breve tempo.
Ci toccherà armarci di santa pazienza, con l’augurio che quella di dopodomani non sia già l’ultima partita di Champions della stagione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...