Juventus – Milan: brividoterroreraccapriccio

Volevo scrivere un post pacato e ironico per esprimere con un certo stile il concetto che ormai non è più tempo per Allegri allenatore del Milan, che secondo me anche gli esami di riparazione sono finiti e non sono andati bene, che ci sono anche bocciature che aiutano a crescere, e sopratutto che il polpo Paul (pace all’anima sua, ma pure a quella del prezzemolo e delle patate) avrebbe maggiori capacità di allenare una squadra e soprattutto di leggere una partita.
Ma ho aspettato troppo. Cosa normalmente buona e giusta, soprattutto dopo una sconfitta. Non si commentano certe partite a caldo.
Il problema è che quando certe partite sono contro la Juve, com’è come non è il dopo-partita rischia sempre di essere più importante della partita stessa, per cui l’attesa deve essere ben calibrata.
Questo dopo partita cosa ci dice?
Ci dice che dovremo fare a meno di Mexes per 4 turni. Squalifica più che meritata, molto di più di altre piovute negli ultimi tempi. Semmai si può evidenziare che Allegri avrebbe dovuto sostituirlo subito dopo quel tentativo di pugno a Chiellini (neanche quello gli è riuscito bene), perché era chiaro a chiunque abbia visto almeno due partite di calcio in vita sua che Mexes sarebbe stato espulso prima della fine, lasciando la squadra in dieci.
Poi ci dice che dovremo fare a meno di De Jong, e questo può essere un guaio, visto che in assenza di Balotelli  è sempre stato lui il migliore in campo.
Infine ci dice un’altra cosa, ben più importante, e non è che il famoso complotto per portare in Champions il Milan non esiste (eh vabbé, Bonolis se ne farà una ragione), ma che ormai o si decide di chiudere definitivamente le curve, o prima o poi ci troveremo tutti a fare altro la domenica.
Altro che delegazione di ultras che va a parlare con la squadra a Milanello. Gli ultras, quelli che li sostengono, quelli che li appoggiano, quelli che condividono la cosiddetta “mentalità ultras”, dovrebbero essere utilizzati per ripopolare gli zoo. Fuori dagli stadi, lontani dai campi da calcio e lontani da qualunque consesso civile.
Una legge Basaglia al contrario, applicata agli ultras (anche a quelli del Napoli, che hanno cantato cori contro sé stessi in solidarietà con le curve di Milan e Inter).
Chiariamo subito il concetto: la colpa della squalifica di S. Siro contro l’Udinese va in primis alle scimmie urlatrici della curva che chissà per quale motivo (forse per avere ulteriore conferma di avere diritto di convocare la squadra al loro cospetto ogni volta che vogliono, magari di imporre la formazione, oppure per garantirsi ulteriori sconti e agevolazioni sottobanco sui biglietti. Non lo sapremo mai, suppongo) hanno deciso di rimettersi a cantare i loro cori del cazzo contro Napoli, sapendo che la provocazione avrebbe sicuramente avuto un suo effetto, e che l’effetto sarebbe ricaduto sul Milan e sugli altri tifosi (quelli che, pur essendo la stragrande maggioranza, forse sono troppo incensurati per essere invitati alle cene di gala, o per andare a parlare della squadra con la squadra).
Poi la colpa va alla società, che ben lungi dal tagliare i ponti con questa gentaglia, se li coccola in tutti i modi (la vergogna di una società che non difende un Campione eterno come Maldini dopo la contestazione dei soliti idioti pregiudicati è una macchia indelebile al cui confronto le luci di Marsiglia si spengono e le retrocessioni diventano gite premio a Disneyland).
Infine la colpa va anche al giudice sportivo Tosel, che (spero sia così) non si rende conto di essere diventato l’arma con cui gli ultras possono ricattare le società.
Volevo concludere con il consueto Allegri vattene, ma di fronte a tutte queste cose alla fine non me la sento. Allegri ha la sola colpa di non essere adeguato al compito che si trova di fronte. Provo quasi simpatia per lui.
Quasi.
Ma non esageriamo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...