Evacuo Felice sulle teste degli ultras

Felice Evacuo (non me ne voglia) è una specie di signor nessuno del calcio.
Ma proprio per questo bisogna che in questo momento il suo nome che (sempre non me ne voglia) è già di per sé una mezza disgrazia, diventi il nome più famoso del calcio italiano.
La sua carriera la si può leggere su wikipedia, ed è quella di tanti calciatori bravi, ma non abbastanza, che si ritrovano a giocare nelle serie minori.
Non è un Baggio, ma le statistiche parlano comunque di un attaccante da oltre 150 gol in carriera. C’è gente che non segna tanto neppure con la playstation.
Comunque sia, Felice Evacuo, a dispetto del nome che ti entra in testa per le sue mille possibilità, sembra destinato a restare uno come tanti, una specie di signor nessuno.
Fino all’altro ieri, quando alla fine di una partita vinta dalla sua attuale squadra, il Benevento, contro la sua squadra precedente, la Nocerina, ha pensato di fare una cosa che per la gente normale sembra solo un gesto di sportività e di gratitudine: dopo aver festeggiato la vittoria davanti ai tifosi della sua squadra attuale è andato a salutare i tifosi della sua ex squadra.
Apriti cielo.
Dagli ultras del Benevento è subito partito un comunicato, che riporto fedelmente per come l’ho trovato in rete:
Il signor Felice Evacuo ENTRO STASERA  – si legge sul comunicato redatto dalla tifoseria – deve effettuare la RESCISSIONE DEL CONTRATTO senza attendere decisioni altrui; contestualmente alla rescissione è pregato di LASCIARE LA CITTA’ entro lo stesso termine. Non solo. L’eventualità che Felice Evacuo possa presentarsi alla prossima seduta di allenamento sarà considerato un AFFRONTO ALLA CURVA SUD e come tale sarà trattato“.
Lasciamo perdere lo stile, che se poi dico che sembra un messaggio mafioso rischio che mi si accusi di fare una discriminazione territoriale.
A prescindere da questo, già il fatto che si debba tener conto di un comunicato degli ultras mi pare aberrante. Ma questo è il meno.
Alla fine Felice Evacuo (nell’impossibilità di stabilire quale sia meglio come nome e come cognome continuerò a usarli entrambi) ha dovuto registrare un video di scuse. E probabilmente (ma spero vivamente che non sia così) dovrà comunque andarsene e cercare un’altra squadra in cui giocare.
Questo è lo stato delle cose nel calcio in Italia?
Anche nelle serie minori i criminali ultras dettano legge sul campo, senza che nessuno si opponga? Pare di sì. E la cosa peggiore è che nessuno alla fine sembra indignarsi più di tanto.
Di storie come questa probabilmente ce ne sono tante tutte le settimane. E tutte spesso passano in secondo o terzo piano. Non fanno abbastanza notizia. Molto meglio parlare della nuova fidanzata di Pato.
Poi ogni tanto, per qualche ora, arriva l’onda giusta e sembra che ci si renda conto che le parole di Capello, quando ha lamentato che il calcio in Italia ormai è ostaggio delle curve, erano vere. Qualche chiacchiera, tanta costernazione, un pizzico di indignazione, impegni quanto basta e poi più nulla. Fino alla prossima volta.
E nel frattempo Felice Evacuo probabilmente avrà cambiato squadra, perché nessuno avrà fatto la sola cosa che andrebbe fatta: andare nella curva e estirpare gli ultras come si estirpa la gramigna da un orto.
Gli ultras si definiscono spesso i veri tifosi. La verità è che sono un cancro. Vanno eliminati dal mondo del calcio prima che lo uccidano definitivamente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...