Le cinque giornate di Milan

Approfitto del fatto che quest’anno non si gioca in Champions League per prendermi nel bel mezzo della settimana un po’ di tempo, il necessario, per snocciolare qualche numero.
Sarà pur vero che cinque giornate non sono poi così tante per fare delle statistiche credibili, ma i numeri cominciano già a farsi interessanti.
Vediamo dunque cos’è successo: in queste prime 5 giornate di campionato il Milan ha fatto 8 punti. 2 vittorie, 1 sconfitta, 2 pareggi. Il Milan, in queste 5 giornate, ha perso 7 punti dalle prime. 1,2 punti a giornata. Fate voi il conto di quale sarà la distanza dalle prime se questo andamento non dovesse cambiare.
In queste prime 5 giornate il Milan ha segnato 11 gol, e ne ha presi 9.
In media invece che fare 3 punti a partita ne ha fatti molti meno (1,8 di media).
La Juve, per dire, ha fatto 15 punti, e ha preso 0 gol. La Roma ha fatto 15 punti, anche lei, ed ha preso 1 solo gol.
Noi di goal ne abbiamo presi quasi 2 a partita e abbiamo fatto come media meno di 2 punti a partita.
Sarà che forse quella cosa che noi tifosi poco evoluti diciamo da tempo, cioè che il primo reparto su cui bisogna intervenire è la difesa, non è poi questa gran sciocchezza?
Ai posteri l’ardua sentenza.
Dato per assodato che una squadra che prende 9 gol in 5 partite non può fare chissà quanta strada, se non te ne frega niente di difendere, puoi prendere tutti i gol che vuoi, ma devi segnarne di più.
Se invece punti su una squadra che non segna tantissimo ma prende pochi gol, devi prendere molti meno gol di quelli che segni.
In ogni caso una squadra che prende quasi gli stessi gol di quelli che segna, punta a una media di un punto a partita. Cioè al pareggio. Che va bene quando si parla di bilanci. Un po’ meno quando si cerca di fare un campionato dignitoso.
Cosa voglio dire?
Non lo so, ma i fatti mi cosano come diceva quello là.
E i fatti adesso sono questi: non siamo ancora condannati, perché il campionato è lungo, ma siamo sulla buona strada.
Cosa serve per recuperare?
Magari basta solo un po’ di culo in più, ma non penso. La sensazione, e qui spero di sbagliarmi, è che paghiamo il fatto di essere una squadra costruita senza uno straccio di programmazione.
Le prime due giornate avevano forse fatto pensare che un mercato fatto di improvvisazioni, parametri zero, botte di culo, saldi e occasioni dell’ultimo minuto, fosse qualcosa di diverso da quello che era in effetti. Invece sarà una banalità, ma le cose spesso tendono a essere quello che sembrano essere, semplicemente perché sono quello che sono.

Annunci

2 thoughts on “Le cinque giornate di Milan

  1. Dici tante cose giuste:
    – che la difesa fa cagare
    – che il pareggio va bene quando si parla di bilancio
    – che la squadra è costruita con approssimazione e senza progetto.

    Le prospettive, secondo me, sono nefaste. Nel senso che dubito abbiamo possibilità di arrivare terzi e senza la champions dell’anno prossimo il rischio che vengano ceduti gli ultimi 2-3 giocatori decenti ancora in rosa è altissimo.

    Ma noi non siamo evoluti, che ne vogliamo mai capire…. 😀

    Mi piace

  2. Pingback: Ricapitoliamo | La versione di Bisax

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...