Milan – Perugia: 2 – 0

Oggi voglio vedere solo le buone notizie.
La prima è che è martedì. Abbiamo scavallato con successo, e con un successo, il giorno più difficile della settimana e possiamo affrontare il seguito con pacata soddisfazione.
La seconda è che il Milan ha vinto, e anche un po’ convinto, contro una squadra più debole sia sulla carta che sul campo. Sembra una banalità, ma negli ultimi anni non lo era. Se poi dovessero veramente arrivare Ibra ed un centrocampista “pensante” in grado di dare ritmi e geometrie, direi che quest’anno potremmo anche divertirci un po’.
La terza è che il nuovo allenatore, oltre a dare la sensazione di avere le idee chiare, dà anche LA SENSAZIONE DI FARE QUELLO CHE DICE DI VOLER FARE. Anche questa dovrebbe essere una banalità, ma quante volte abbiamo sentito parlare del famoso (e fumoso) progetto giovani, per poi vedere in campo nelle partite ufficiali i soliti bolliti? Ora manca la conferma, che può arrivare solo in un modo: se domenica sera contro la Fiorentina giocherà la stessa difesa di ieri sera.
La quarta buona notizia è proprio la difesa. Certo, non prendere gol contro il Perugia non è un’impresa e si attendono conferme in impegni più probanti, ma il De Sciglio visto ieri era almeno due spanne sopra l’ectoplasma visto lo scorso campionato, Romagnoli ha fatto vedere di avere qualche numero (da lui, anche solo per quanto è stato pagato, ci si aspetta molto), Ely ha ben figurato e Antonelli ha confermato di essere un discreto terzino sinistro di ruolo. Insomma, è tutto da vedere, ma si può sperare che finalmente stiamo cercando di costruire una difesa giovane e di prospettiva.
La quinta buona notizia, ultima ma non ultima, last but non least, è che finalmente è ricominciata la stagione delle partite ufficiali, quelle in cui il risultato conta qualcosa e che ha un senso vedere.
La pausa estiva, piacevole per molti altri aspetti, è dal punto di vista calcistico una inutile sofferenza, soprattutto negli anni dispari in cui non ci sono né europei né mondiali.
Uno alla fine, in certe serate in cui ha esaurito tutte le altre possibilità di intrattenimento, si trova quasi costretto anche a fare conversazione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...