Se saltelli ritorna Balotelli

Lo dico subito così mi (e vi) tolgo il pensiero. Non sono tra coloro che sono contrari a questa ipotesi. Non ne capisco il senso, ma non sono contrario a prescindere.
Anzi, io tifo per Supermario e tutto sommato sono contento di questa operazione.
Anche se non ne capisco il senso, ma soprattutto non ho capito perché è stato mandato via un anno fa. O meglio, non ho capito le motivazioni calcistiche per cui è stato mandato via. Probabilmente perché non ce n’erano.
Quelle extracalcistiche mi sono più chiare.
Balotelli al Milan, in un Milan che non aveva un gioco né un’identità di squadra, ha segnato 30 gol in 54 partite. Non tutte partite spettacolari, e non tutti gol spettacolari. Ma uno che segna 30 gol in 54 partite lo mandi via solo per prenderne un altro che ne segna almeno 31.
Invece mandato via lui, come se fosse sua la colpa della mancanza di gioco della squadra, il Milan allenato da Inzaghi ha segnato caterve di gol? Non mi pare.
Il gioco del Milan senza Balotelli è stato spettacolare e vincente? Non mi pare.
Lo spogliatoio del Milan si è magicamente tramutato in un’oasi di pace ed armonia? Non mi pare.
Poi se vogliamo possiamo anche menzionare il rendimento nullo di Balotelli al Liverpool. Ma qui bisognerebbe innanzitutto capire perché l’hanno preso, visto che ha giocato pochissimo. E comunque, pur giocando pochissimo, leggendo i giornali in Italia sembra che sia stato lui il colpevole del rendimento non esaltante della squadra.
Ha le sue colpe?
Certo.
La prima è quella di non essere diventato il trascinatore che, prima che si trasformasse nel nemico pubblico numero uno, tutti speravano diventasse.
Questo però non fa di lui un giocatore scarso e non cambia i suoi numeri.
La seconda colpa è di essere quello che è, il che ne ha fatto per vari motivi (la maggior parte dei quali extracalcistici) il nemico pubblico numero uno.
Rimane un buon giocatore, e se la testa gli funziona adesso sa che deve dimostrare qualcosa, perché non ci saranno altri treni per lui.
Però tutto questo conta poco, al momento. La questione importante è: Balotelli serve al Milan?
Secondo me, vista la partita di ieri, la risposta è forse.
Serve un attaccante che possa fornire una valida alternativa a Bacca o a Luiz Adriano e al loro modo di giocare. Balotelli è, quando gioca come sa, certamente un giocatore diverso dai quei due. E per alcuni aspetti migliore. Il dubbio è se Balotelli sia ancora un calciatore, ma questo lo vedremo. Se Balotelli è ancora un calciatore, e ha voglia di diventare almeno una parte del calciatore che a sprazzi ha mostrato di poter essere, non solo sarà utile, ma indispensabile.
Altrimenti sarà utile, comunque, come capro espiatorio. Tanto ormai si sa che sia quando c’è, sia quando non c’è, è tutta colpa sua.
Io, intanto, sto accarezzando la fantasia di comprarmi una nuova maglia del Milan. Numero 45.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...