I dolori del giovane ‘Mbaje

Da candidato al pallone d’oro ingiustamente snobbato dalla Fifa e futuro della squadra a giocatore vendibile (o meglio, svendibile) per meno di 16 milioni in meno di un mese.
C’era una volta una squadra che diceva di puntare sui giovani. Adesso quei giovani li regala alle concorrenti, pur di non averli in rosa, o pensa di svenderli al primo offerente, sempre che l’affare vada in porto, pur di mettere in cassa quattro soldi.
E possiamo scommettere quello che volete che quei quattro soldi se, arriveranno, non saranno reinvestiti. D’altronde siamo a posto così.
Succede anche questo in un Milan in cui c’è di tutto, tranne una società.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...