La serie A, lo stato B

Lo ammetto subito e così mi tolgo il pensiero: non vedevo l’ora che ricominciasse il campionato.
Pur sapendo che sarà l’ennesimo anno di sofferenza pessimismo e fastidio.
Pur avendo assistito ad una estate che ha inserito il Milan nelle barzellette sportive del prossimo decennio.
Pur essendo consapevole. Punto.
Essendo consapevole.
Cosa cazzo vuol dire essere milanista e consapevole? Niente.
Consapevole di cosa?
Come si fa ad essere consapevoli di qualcosa e restare milanisti in questo periodo?
Qui siamo oltre il livello di evoluto o non evoluto.
Non vedevo l’ora che cominciasse questo nuovo campionato, pur essendo un inguaribile milanista, cioè uno che in questo momento farebbe meglio a fare di tutto per non essere consapevole di nulla.
Farò ancora una volta tutto quello che posso per guardare tutte le partite del Milan che posso, esponendomi al ludibrio degli altri. Sperando che i giocatori che scenderanno in campo con quella maglia lì si rendano conto del peso che portano sulle spalle.
Quello dell’inconsapevolezza volontaria e sciocca di chi spera di poter esultare per le loro azioni.
Poi andrà come deve andare, folza Milan, Juve melda.
E a culo tutto il resto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...