Zin Zun Zan

Sul DDL Zan non ho particolari opinioni.
Concordo sul principio, ma ammetto che non ho mai letto il testo del DDL (dubito che lo avrei capito del tutto). Quindi non sono in grado di dire se era legge perfetta o se aveva anche dei difetti.
Diciamo che una norma in grado di fare incazzare contemporaneamente tutti gli omofobi fascioleghisti, cattoleghisti, forzanuovisti, e chi più ne ha più ne metta, doveva per forza avere anche qualcosa di buono.

Abbiamo perso l’occasione di essere un paese più civile?
Domanda difficile, bisognerebbe prima definire meglio cosa significa il termine civile, e come sappiamo non è facile anche perché il concetto di civiltà si evolve nel corso del tempo.
Ai tempi di Roma Caput Mundi era considerato civile avere degli schiavi (peraltro questa cosa degli schiavi è durata fino a non molto tempo fa. L’ultimo paese ad aver abolito la schiavitù ufficialmente è stata la Mauritania, nel 1980.*)
Questo tipo di evoluzione avviene innanzitutto attraverso un cambiamento culturale, non legislativo.
Una norma che rafforza un diritto è cosa buona e giusta.
Ma le norme seguono la cultura, e non il contrario.
Non penso che si possa imporre a un paese una certa forma di cultura per legge.
E l’occasione non l’abbiamo persa, semplicemente perché non l’abbiamo mai avuta.
Abbiamo perso l’occasione per sembrare un paese più civile, almeno secondo quelli che sono i canoni di una civiltà moderna, ma evidentemente ancora non siamo quel tipo di paese civile. Se lo fossimo avremmo eletto un parlamento diverso, che avrebbe fatto cose diverse.

L’Italia sarà un paese più civile quando nessuno si sentirà in diritto di poter discriminare qualcuno perché considerato diverso, che sia per via delle sue abitudini sessuali, o del colore della pelle, a prescindere dal fatto che ci sia una legge che lo impone.

Un merito indiscutibile comunque il DDl Zan ce l’ha, a prescindere dal fatto di non essere stato votato, ed è quello di aver fatto discutere di questo problema in tutte le sedi. Chissà che non sia servito comunque a introdurre il tarlo del pensiero in qualche testone.

Se poi vogliamo parlare dell’indegno spettacolo di senatori che esultano come invasati per l’affossamento di una legge, c’è poco da dire. Questa gente è stata eletta. Rappresenta i suoi elettori e non solo. Una volta eletto rappresenti, nel bene e nel male, tutti.
E’ passato da mo’ il tempo in cui si credeva che ci ci rappresenta dovesse essere migliore di noi.

* Fonte Wiikipedia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.