I pazzi, quelli veri.

Quando la realtà supera la fantasia che supera la realtà che supera la fantasia.
La bozza di contratto di governo vera va oltre. Oltre tutto.
Remissione di parte del debito. Ci starebbe anche, via, chi non è mai andato in banca a chiedere che cancellassero un po’ di rate del mutuo?
E poi fuori tutti, usciamo dall’Euro. Ma dopo la cancellazione del debito, così ce lo cancellano in Euro e non in Lire.
E dopo essere usciti dall’Euro tutti in braccio a papà Putin. Così riusciranno in quello in cui non sono riusciti i COMUNISTI in 40 anni di COMUNISMO: farci annettere all’unione sovietica (o a quel che ne rimane).
Per non parlare del COMITATO DI CONCILIAZIONE, ma che bella invenzione.
Non mi è chiaro però se sarà un consesso di persone che si incontrano veramente o una chat su Whatsapp. Direi meglio la seconda, che si possono mettere le faccine.

Annunci

Nella cabina elettorale, nessuno può vederti urlare (ma ti sentono tutti)

Non so voi, ma io se ancora ho qualche dubbio su chi votare domenica (dopo essermi tolto quello su andare o no a votare), non ne ho assolutamente su chi certamente non voterò, né voterei mai:
⁃ Quelli che giurano sul vangelo e poi dimostrano, a parole e a fatti, di non averlo mai letto (e di non aver mai neppure visto il film);
⁃ Quelli che giurano su una costituzione che fino a poche anni fa volevano bruciare;
⁃ Quelli che no i vaccini obbligatori, sì la medicina preventiva;
⁃ Quelli che se cercassero su google saprebbero che i vaccini sono medicina preventiva, ma non lo fanno perché sono troppo occupati a fare ricerche sulle scie chimiche e il signoraggio;
⁃ Quelli che forse dovremmo uscire dall’euro, ma forse anche no, ma forse anche si, a seconda del giorno e di come si sono svegliati al mattino;
⁃ Quelli che non sono razzista ma;
⁃ Quelli che non sono fascista ma;
⁃ Quelli che in fondo ha fatto anche cose buone (voi sapete chi);
⁃ Quelli che meno male che Silvio c’è;
⁃ Quelli che in fondo pure Silvio ha fatto anche cose buone;
⁃ Quelli che pensano che ci sia una razza da difendere;
⁃ Quelli che non pensano, se non leggono sul sacro blog cosa devono pensare;
⁃ Quelli che se ci sono i poveri la colpa è di quelli che sono ancora più poveri;
⁃ Quelli che prima il Nord;
⁃ Quelli che prima gli Italiani, poi i cagnolini e le pecorelle, poi basta che siamo già troppi;
⁃ Quelli che difendono la famiglia tradizionale degli altri, perché delle loro non saprebbero quale scegliere;

I.T.A.P.

Questa campagna elettorale mi ucciderà.
Salvini vuole mettere nel suo programma la riapertura delle case chiuse. Finalmente una proposta di buon senso!
Ok. Però ne facciamo una professione seria, cui possono accedere tutti in base alle proprie aspirazioni. Ovviamente, prima gli italiani. Non sia mai che arrivino masse di extracomunitari a rubarci posti di lavoro nel settore più antico del mondo.
E, direi, con tanto di offerte formative adeguate. Magari ci facciamo su anche un bell’istituto tecnico.

I.T.A.P., istituto tecnico di avvio alla prostituzione.

Sia maschile che femminile. Con tanto di crocifissi nelle classi, come piace alla lega. E niente battute sulla prova orale alla maturità.

Il mondo sarà un posto migliore solo quando sentiremo un buon padre di famiglia, di quelli che comprano Libero o Il Giornale e vanno a messa tutte le domeniche, vantarsi del 100 preso dalla figlia all’ITAP.

Cugini

Una volta il cugino della Boldrini mi ha detto che un suo amico ha visto un ragazzo cadere con la moto.
Quando il ragazzo si è rialzato, si è tolto il casco e gli si è aperta la testa. Per fortuna passava di lì il cugino della Lorenzin che ha iniettato al ragazzo un vaccino che gli ha fatto crescere una seconda testa perfettamente funzionante al posto della prima.
Non so come sia andata a finire questa storia, ma la morale se c’è fa schifo.

I bambini hanno bisogno

I bambini devono avere una mamma e un papà.
Tutto il resto è grasso che cola.
Dice che è una cosa antropologica, e fotte sega se chi lo dice magari ignora il significato della parola.
Per cui se la mamma o il papà muore, istituiamo per l’altro genitore l’obbligo di risposarsi entro tre mesi dal triste evento, possibilmente con un consanguineo del coniuge defunto per mantenere la continuità in famiglia.
Non sia mai che aggiungendo troppi nuovi parenti si crei confusione.
Ovviamente aboliamo anche il divorzio, in maniera retroattiva con obbligo di ripristinare la prima famiglia. Se nel frattempo sono nati altri figli, il giudice potrà valutare se autorizzare, in via del tutto eccezionale e solo in via transitoria, matrimoni multipli a fasi alterne, di durata settimanale, in modo che le povere creature non si sentano abbandonate troppo a lungo.
Se l’idea non vi piace, fatti vostri. Fatevelo piacere.
Non lo fo per piacer mio,
ma per far piacere a dio.

Comitato no no.

Comitato no stadio al Portello.
Comitato no stadio.
Comitato no Portello.
Comitato no M4.
Comitato no abbattimento alberi ma sì M4 purché i cantieri si facciano a Brescia.
Comitato no Brescia.
Comitato no alberi.
Comitato no alberi allo stadio.
Comitato no alberi al Portello.
Comitato no stadio sugli alberi.
Comitato no stadio nella M4.
Volevo fondare un comitato no no, contro tutti i comitati no qualcosa, ma poi mi sono chiesto se mi si nota di più se fondo un comitato no no in e lo sciolgo subito,  nel rispetto delle richieste del comitato no no, o se non lo fondo proprio anticipando le richieste del comitato no no prima ancora che ci sia un comitato no no a chiederle.
Ci devo pensare.
Oppure no.