19

I numeri cosano, i numeri sono importanti, soprattutto questi numeri.

19 partite consecutive senza perdere. Non so neanche più da quanto tempo non succedeva, ma sono abbastanza certo che deve essere successo ad un Milan di ben altra caratura.

3 vittorie consecutive nelle prime tre giornate non si vedevano dal 2006. 3 vittorie consecutive nelle prime tre giornate senza prendere gol, dal 1971, allenatore Nereo Rocco. Io avevo pochi mesi e infatti nemmeno me le ricordo.

Tutto questo ottenuto da una squadra di ragazzini. Stasera l’età media della squadra era inferiore a 23 anni e c’era un solo giocatore, tra i titolari, sopra i 25.

Non so voi, ma alle volte io ho la sensazione che da tutto questo possa nascere qualcosa di grandioso. Poi penso a come è andata negli ultimi anni e mi ritiro in un angolino buio, sperando che nessuno abbia sentito i miei pensieri.

Il Milan, Gattuso, il Paròn

Poco da dire, questo Milan assomiglia sempre di più al suo allenatore.
Non è spettacolare, e se lo è non lo fa apposta, ma non gli interessa.
Fa quello che deve fare, mettendoci la giusta cattiveria.
E’ dotato di una intelligenza naturale, non istruita, anzi, a volte quasi ignorante, ma efficace.
Per certi versi, concedetemi l’azzardo, dei grandi allenatori della storia del Milan, quello cui Gattuso assomiglia di più è il Paròn Nereo Rocco.