Il posto più noioso dell'universo

 

Annunci

Farsi le seghe col preservativo

Secondo il berlusca, preoccupato evidentemente di non turbare troppo il suo ex-amico e (forse) ex-socio Gheddafi,  nell'ipotesi assai improbabile che la sfangasse, gli aerei italiani partono verso la Libia, fanno un giretto per accontentare gli alleati, ma poi non sparano un colpo.
Certifica il miglior statista degli ultimi 150 anni.
 

Piano di ricrescita nazionale

  • Assegnare la presidenza della repubblica ai teletubbies.
  • Chiudere camera e senato ed affidare il potere legislativo ad una commissione di piante ad alto fusto.
  • Sostituire il governo con un cartonato in scala 1:1 del grande Torino, massaggiatori compresi nel ruolo di ministri senza portafoglio.
  • Dichiarare guerra alla svizzera per la questione dei ratti frontalieri e lasciarsi invadere. Poi barattare il debito pubblico con una provvista annuale di mozzarella per la pizza.
  • Sostituire la stampa con il gratta e vinci delle notizie. Si compra il biglietto e si gratta, uno su 1 milione conterrà una notizia. Gli altri pornografia a buon mercato.
  • Riscrivere la costituzione in rima baciata. Art. 1: "L’Italia è la mia specialissimi amica."
  • Affidare le competenze della corte costituzionale al televoto.
  • Abolire le provincie e trasformarle in supercondomini governati dai tecnici dei citofoni.
  • Spostare Città del Vaticano a Saxa Rubra.

Potete aggiungere nei commenti le vostre idee.

L'estate dell'Umberto

E’ la sua stagione, col caldo si sente meno impacciato, le signorine scollacciate gli fanno tornare un po’ di sangue in circolo, la badante gli mette la canotta buona (quella senza patacche) e lui si sente più leggero. Così può esprimersi in libertà.
Peccato che ormai si faccia un po’ fatica a stargli dietro, per cui quello che dice viene spesso travisato.
Dice "In dieci milioni vorrebbero sbattersi miss padania" e i giornalisti capiscono "dieci milioni pronti a battersi per la padania".
Dice "dovremmo seguire l’esempio indipendentista della Slovacchia, un popolo forte e fiero, vorrei vedere molti loro giocatori nel campionato padano" e i giornalisti capiscono "L’Italia comprerà la partita con la Slovacchia, vedrete che al prossimo campionato ci saranno due o tre calciatori slovacchi che giocano nelle squadre italiane…".
Alla fine si scoraggia, la badante gli dà l’aspirinetta e lui se ne va a dormire, sognando la rinascita dello Stato libero di padania, fondato nel 1467 da Cavour e Barbarossa con il sostegno morale della Chiesa Celtica Cristiana di padania.

Sono un fottuto eroe

Ieri mattina uscendo (male) dal parcheggio ho toccato il paraurti posteriore della macchina davanti. Sono sceso a controllare. Il mio nuovo fiammante carrarmato aveva dei lievi graffi e segni di vernice. Una passata di straccio e già non si vedeva più niente.
L’altra macchina aveva una ammaccatura più evidente.
Dato che dovevo andare in ufficio ed ero, come al solito, un po’ in ritardo, ho lasciato sotto il tergicristallo dell’altra macchina un biglietto di scuse col mio numero di cellulare.
Ieri sera il proprietario della macchina ammaccata mi ha telefonato e, come prima cosa, mi ha ringraziato. Non sapevo che dire. In un paese civile ho semplicemente fatto la cosa normale, nulla di eroico o eccezionale. Eppure anche nella "civilissima e modernissima" Milano, un gesto di normale civiltà diventa meritevole di ringraziamenti.

MI sono scusato per il danno e ci siamo accordati per trovarci stasera per compilare la constatazione amichevole.

Sacrifici duri cazzi amari

WARNING: POST AD ALTO TASSO DI DEMAGOGIA
(Roba che anche Elio Germano un po’ se ne vergognerebbe)
(Ma quando ci vuole ci vuole)
(Eccheccazzo)
(!)
Gentili signori, io sono ancora ottimista, talmente ottimista che spero che i sacrifici duri questa volta siano duri davvero, ma non per me che non so bene cosa altro dovrei sacrificare.
Fate così, prendetevela una volta con quelli che soffrono perché gli manca tanto ma tanto tanto lo iacht da 60 metri. Spolpateli per bene e fategli pagare fino all’ultimo centesimo di tasse evase.
D’accordo?